Grotte di Frasassi

L’anno scorso per qualche mese abbiamo abitato nelle Marche e devo ammettere che è stata un’esperienza fugace ma piena di spunti. Ricordo bene il nostro arrivo estivo, i corridoi di oleandri che più scendi più colorano di rosa la strada, la dolcezza dei colli da una parte e l’azzurro intenso del mare dall’altra, e poi la punta anconetana, il Conero, il profilo del santuario di Loreto e via a scendere nelle terre del Piceno fino quasi al confine con l’Abruzzo, la nostra casa sul mare (almeno per un po’).

Nelle Marche puoi sorprenderti ancora. E una di queste sorprese ce l’ha regalata il mondo sotterraneo delle Grotte di Frasassi.

grotte1

Cattedrale nel ventre della terra, natura che si fa scultura, bizzarrie di carbonato di calcio, ossido di ferro e magnesio che in migliaia di anni, con microscopiche goccioline ricche di minerali, hanno creato forme incredibili. Entriamo nella prima grotta, immensa, 200 mt di altezza x 200 di larghezza… e la nana rompe il silenzio stupito del gruppo e spara uno UAUUUUUUUU!!! che riecheggia e fa sorridere tutti. E’ camminare su un pianeta diverso, un pianeta carsico sotterraneo fatto di stalattiti, stalagmiti, lamine, piccoli laghi, arabeschi di cristallo e calcite, un mondo rovesciato e nascosto, dove il silenzio è rotto solo dallo stillicidio dell’acqua. E’ suggestione, è roccia viva che evolve.

Le passerelle e la guida ci conducono lungo 1.5 km tra l’Abisso Ancona, la Sala dei Duecento, il Gran Canyon, la Sala delle Candeline, quella Bianca, quella dell’Orso e dell’Infinito. Due cose impressionano: una volta entrati si perde completamente la misura, la distanza, il senso delle proporzioni…tutto appare inferiore a occhio nudo anche se in realtà è nettamente più grande. Poi l’immaginazione umana si è sbizzarrita nel tempo a creare riferimenti, ogni formazione ha il suo nome, ci sono i Giganti (20 mt di stalattiti di 150.000 anni, azzz), Dante Alighieri, la madonnina, il diavoletto, i bucatini, la fettina di pancetta (speleologi affamati?), la cascata, il dromedario, il re magio con la pecorella e via andare.

Frasassi è una delle classiche mete di gite scolastiche e si capisce il perchè, qui la fantasia di un bambino può spaziare, è una lezione di storia naturale, di biologia, di chimica, di fantascienza, e sopratutto è un luogo di purezza, per loro indimenticabile.
Si capisce che anche noi grandi abbiamo apprezzato???

grotte3

Qui il link per visitare le grotte… portateci i vostri bimbi, si può fare la classica passeggiata guidata, i percorsi speleo avventura a partire dai 12 anni e laboratori sulla biodiversità.

http://www.frasassi.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s